Ignora collegamenti di navigazioneHOME PAGE » Nuovo allaccio in pubblica fognatura

Per richiedere un nuovo allacciamento alla rete fognaria, occorre richiedere l’apertura di un preventivo. L’iter prevede un sopralluogo tecnico, eventuali lavori di predisposizione e l’allaccio alla rete fognaria.

Cosa serve per richiedere un nuovo allaccio in fogna

  • documento d'identità;
  • il tuo codice fiscale;
  • il titolo di possesso dell'immobile;
  • dati catastali;
  • dati di regolarità urbanistica.
  •  

Come inviare la richiesta

Contattando il Numero Verde Commerciale
Registrandosi all'Area Clienti MyGORI


​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​​
Si rammenta che, in occasione del sopralluogo, al tecnico preventivista dovrà essere consegnata la seguente documentazione:

Progetto delle opere di allacciamento (in formato A3 o A4), a firma di un tecnico abilitato, che dovrà comprendere:

  1. Relazione tecnica contenente: 1) descrizione delle opere previste con l’indicazione dei materiali impiegati; 2) descrizione delle eventuali apparecchiature previste; 3) calcoli di dimensionamento idraulico delle canalizzazioni; 4) ogni altra indicazione utile a definire la caratteristica delle opere in genere;

  2. Planimetria catastale della zona in scala 1:1000 o 1:2000 con indicazione della pubblica fognatura;

  3. Piante del fabbricato e delle aree esterne;

  4. Pianta di progetto in scala 1:50 o 1:100 del nuovo sistema da realizzare contenente in particolare lo schema del pozzetto di ispezione, del pozzetto di allacciamento e dell’impianto fognario privato, indicando per quest’ultimo i diametri delle tubazioni sia per le acque reflue che per quelle meteoriche;

  5. Disegno quotato di una sezione longitudinale (e trasversale) del tratto di tubazione compresa tra il pozzetto di ispezione e il pozzetto di allacciamento contenente le seguenti informazioni: 1) tipo, diametro e pendenza della tubazione; 2) quota di sbocco nel pozzetto di allacciamento; 3) diametro e quota di fondo della pubblica.

 

Verificata la completezza della domanda, GORI S.p.A. accetta la richiesta di allacciamento e, previo appuntamento, effettua il sopralluogo per accertare l’eseguibilità dell’allaccio, nonché redigere il preventivo tecnico-economico per l'esecuzione dei lavori necessari all’allacciamento alla pubblica fognatura che sarà redatto in funzione dei prezzi unitari di cui all’allegato “Tariffe e addebiti vari” del soprarichiamato Regolamento del S.I.I. – Parte II – Fognatura e Depurazione.
A fronte del preventivo redatto, il richiedente l'allaccio avrà facoltà di scegliere se far eseguire i lavori a Gori o eseguire l'allaccio in proprio (in tal caso Gori rilascerà permesso di allaccio in pubblica fognatura).

La normativa vigente classifica, come meglio specificato nella sezione del sito Autorizzazione allo Scarico, gli scarichi in pubblica fognatura nelle tre diverse categorie:  

  • acque reflue domestiche (necessitano di permesso di allaccio in pubblica fognatura, da richiedere a GORI);
  • acque reflue assimilate alle domestiche (necessitano del provvedimento di assimilazione dell’Ente d’Ambito per poter essere scaricate in pubblica fognatura);
  • acque reflue industriali (necessitano dell’autorizzazione allo scarico dell’Ente d’Ambito per poter essere scaricate in pubblica fognatura). MODULISTICA ED INFORMAZIONI SUL SITO WWW.ATO3CAMPANIA.IT

L'istanza di autorizzazione allo scarico o di assimilazione va presentata al protocollo dell'Ente d’Ambito Sarnese Vesuviano (Via del Grande Archivio, 10 – Piazzetta Giustino Fortunato – 80138 Napoli)  ovvero spedita allo stesso Ente con Raccomandata A/R.
In alternativa, è possibile rivolgersi direttamente agli uffici SUAP (sportello unico attività produttive) istituiti presso i Comuni.